Fasce orarie energia F1-F2-F3-F23, conoscerle per risparmiare

Fasce orarie energia F1-F2-F3-F23, conoscerle per risparmiare

F1, F2, F3 ed F23: se pensi che nella seconda pagina della tua bolletta dell’energia elettrica si stia disputando una gara di velocissime vetture monoposto, sei fuori strada. Quegli acronimi, infatti, altro non sono che le indicazioni delle fasce orarie dell’energia elettrica, ossia quegli slot temporali durante una giornata in cui il prezzo della componente energia varia. Un’informazione importantissima, che può anche portarti un notevole risparmio, a patto che tu ben conosca sia le fasce sia le tue abitudini di consumo quotidiano.

Sei vuoi capirne un po’ di più, ma soprattutto se vuoi decidere quale di tutte le fasce orarie dell’energia elettrica ti conviene scegliere per pagare di meno in bolletta, questo articolo fa al caso tuo. 

 

Cosa e quali sono le fasce orarie dell’energia elettrica

Prima di entrare nel merito delle fasce orarie, cerchiamo di capire il motivo per cui sono nate. Come potrai immaginare, il consumo di elettricità sul territorio non è uguale nel tempo. La domanda, infatti, è molto più alta nei giorni lavorativi e negli orari d’ufficio (ossia dalle 8.00 alle 19.00), e si abbassa nei giorni festivi e negli orari serali e notturni (ossia dalle 19.00 alle 8.00). 

Nel primo caso, infatti, uffici, aziende e fabbriche sono a pieno regime e richiedono un approvvigionamento elettrico alto e costante, mentre nel secondo caso le luci si usano meno, fino a spegnersi durante la notte. Questi fatti fanno aumentare o diminuire i costi di produzione dell’energia elettrica e, di conseguenza, anche le tariffe di vendita seguono gli scaglioni che abbiamo identificato.

Ma, quindi, di che scaglioni parliamo?

 

Fascia

Giorni e orari

Fascia 1 (F1)

Dalle 8.00 alle 19.00, dal lunedì al venerdì (festività nazionali escluse).

Fascia 2 (F2)

Dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00 dal lunedì al venerdì; dalle 7.00 alle 23.00 il sabato (festività nazionali escluse).

Fascia 3 (F3)

Dalle 23.00 alle 7.00 dal lunedì al sabato; tutte le ore della giornata la domenica e i festivi. Questa è la fascia in cui l’energia costa meno dal momento che le attività lavorative e diurne sono pressoché assenti.

Fascia 23 (F23)

Dalle 19:00 alle 8:00 di tutti i giorni, comprese le domeniche e i giorni festivi, comprende le fasce 2 e 3.

 

Come accennavamo all’inizio, puoi trovare tutte le fasce (oltre che quella a cui tu appartieni, come da contratto che hai sottoscritto) nel dettaglio dei consumi e delle letture della tua bolletta. Qui è riportato anche un elenco che indica le suddivisioni degli importi tra quota fissa, quota energia, costi dei servizi di rete e imposte. 

 

Tariffa monoraria, bioraria e multioraria

Ma come si traducono F1, F2, F3 e F23 in costi? Semplice: attraverso pacchetti di tariffe offerti dai fornitori di energia elettrica, diversi per le varie fasce di consumo, che ti permettono di sfruttare quella che fa al caso tuo e quindi di risparmiare. Essi sono riassumibili in tre tipi di tariffe.

  1. Tariffa monoraria: il prezzo è uguale per tutte le 24 ore, tutti i giorni della settimana.
  2. Tariffa bioraria: il prezzo varia ed è più alto per i consumi che avvengono in fascia F1 e più basso per i consumi che avvengono nelle fasce F2 e F3.
  3. Tariffa multioraria: il prezzo dell’energia elettrica varia in ognuna delle tre fasce principali (F1, F2, F3).

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Tariffa monoraria o bioraria, quale conviene?

 

Quale tariffa scegliere per risparmiare in bolletta?

La risposta a questa domande è “dipende”. Vediamo i 3 casi più comuni:

  1. Se usi molta energia durante tutta la giornata, perché ti capita di stare spesso a casa, l’opzione monoraria fa al caso tuo. 
  2. Se, invece, consumi maggiormente l'energia elettrica durante le ore serali, perché esci di casa al mattino e ci torni, appunto, la sera, la migliore scelta che puoi fare è quella della tariffa bioraria. 
  3. Infine, se sei un nottambulo e hai la possibilità di concentrare i tuoi consumi nelle ore serali e notturne, non lasciarti scappare l’occasione della fascia multioraria.


Non solo. Per risparmiare, considera anche se sei cliente del mercato a maggior tutela o del mercato libero. Nel primo caso, quindi se sei cliente del Servizio Elettrico Nazionale, l'Autorità definisce ogni tre mesi il prezzo dell'energia, “vincolandoti” così a cambi che non puoi prevedere. Nel secondo caso, invece, puoi stipulare un contratto tailor made con la garanzia di acquistare energia al miglior prezzo sul mercato.

Calcola il tuo preventivo Luce e Gas